I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Linux

Linux (46)

 

Il Consiglio della Comunità è lieto di annunciare il rilascio del primo CD di Ubuntu 12.04 della comunità italiana... tutto in italiano!

Il progetto, nato in seno alla comunità internazionale e discusso negli ultimi due UDS (Ubuntu Developer Summit), mira ad avere in futuro i CD di Ubuntu differenziati per lingua. Questo permetterà agli utenti di lingue diverse dall'inglese di poter installare Ubuntu completo di tutte le traduzioni e documentazione senza doverle scaricare da Internet.

La comunità italiana, in questo, si pone ancora una volta come avanguardia grazie al contributo, la passione e l'entusiasmo dei suoi numerosi membri e contributori.

Se volete far parte anche voi di questa pietra miliare della storia di Ubuntu e della comunità italiana, potete unirvi al progetto! Il Gruppo test e il Gruppo traduzione sono sempre alla ricerca di nuove forze!

Martedì, 06 Marzo 2012 09:46

Ubuntu arriva la prima beta 12.04

Scritto da

 

La release segna il debutto del nuovo Heads-Up Display (HUD), una Unity feature introdotta nel mese di gennaio che utilizza una finestra pop-up finestra di dialogo che offre opzioni di menu rilevanti. Con questa versione HUD è abilitato di default. Canonical ha anche reso easer di configurare l'unità tramite il pannello Aspetto nelle impostazioni del sistema operativo 'del sistema.

RC6, una tecnologia che consente GPU per andare in un molto basso consumo di potere statale quando la GPU è inattivo, è ora abilitato per impostazione predefinita per i sistemi che utilizzano chip Intel Sandy Bridge. Canonical afferma questo può risparmiare il 40 al 60 per cento sul consumo energetico in alcuni scenari.

Il sistema operativo supporta ora clickpads, dove il pulsante è integrato nella superficie di un trackpad. Questi includono i clickpads utilizzati nel MacBook di Apple, che vengono riconosciuti automaticamente, insieme con la maggior parte clickpads Synaptics, Canonical ha detto.

Nuovo kernel

La beta include il 3.2.0-17.27 kernel Ubuntu, basata sulla versione 3.2.6 del kernel di Linux stabile a monte, Canonical ha detto.

Esso include un aggiornamento di LibreOffice, versione 3.5, e passa al Rhythmbox come il lettore musicale di default.

Questa versione LTS sarà supportata per cinque anni sul server e l'edizione desktop, la prima volta che il desktop è stato inserito in sostegno a lungo termine.

Canonical ha anche rilasciato versioni beta per altre varianti di Ubuntu tra cui Kubuntu, Xubuntu, Mythbuntu, Edubuntu, Ubuntu Studio e Lubuntu.

L'azienda il mese scorso ha introdotto una nuova versione di Ubuntu che verrà eseguito su Android-powered smartphone . L'installazione permetterà di utilizzare cellulari Google 's sistema operativo durante gli spostamenti e poi, quando l' smartphone è collegato a uno schermo più grande, passare a Ubuntu per le sue funzionalità desktop complete. Entrambi i sistemi operativi eseguiti contemporaneamente sul dispositivo, condividendo lo stesso kernel, con scambio continuo di contatti, messaggi e altri servizi comuni.

La seconda versione Beta dovrebbe giungere il giorno 29 marzo, circa un mese prima del rilascio finale di quella che sarà la nuova edizione con supporto a lungo termine di Ubuntu.

 

Al Mobile World Congress arriva anche una novità nel campo dei sitemi operativi mobili e l'ultimo arrivato si chiama Boot to Gecko di cui si sa ancora poco ma sappiamo darvi una piccola descrizioe e un video demo.

Boot to Gecko – il sistema operativo di Mozilla per i dispositivi portatili e, potenzialmente, anche sul desktop – ha esordito al Mobile World Congress (MWC) 2012 di Barcellona. Un debutto più convincente della soluzione di Canonical, Ubuntu for Android, per una serie d’aspetti — non esito a definirlo l’alternativa che aspettavamo.
La soluzione di Mozilla ha molto in comune con Android, però – a differenza di Ubuntu – non ha bisogno di Android. Anzi, potrebbe sostituirlo su numerosi dispositivi: la spagnola Telefónica ha già annunciato degli smartphone con Boot to Gecko — prima della fine dell’anno. Gaia, l’interfaccia grafica, ricorda decisamente webOS di HP. Il progetto di Mozilla include il nuovo app store per Firefox e il rinnovato sistema d’autenticazione con BrowserID. Boot to Gecko è basato sul kernel di Linux e utilizza soprattutto HTML5 e JavaScript. Un’alternativa credibile ad Android e Chrom* OS disponibile su GitHub: tra i componenti c’è un player open source per Adobe Flash.

Giovedì, 23 Febbraio 2012 10:22

Ubuntu arriva sui telefoni Android

Scritto da

Ubuntu per Android offre una completa esperienza desktop, compreso il software per ufficio, navigazione web, email e applicazioni multimediali, sui telefoni Android ancorati a uno schermo e tastiera. Grazie all'integrazione con il livello di servizio Android, la transizione tra i due ambienti è seamless, che rende facile accedere ai servizi del telefono dal desktop quando agganciato.

Martedì, 17 Gennaio 2012 09:51

Effetti Ubuntu: come trasformarlo in Android

Scritto da

Dopo avervi fatto vedere come lo si trasforma in un Mac adesso vi facciamo vedere come si fa per farlo diventare come Android. 
Abbiamo visto il porting di Android 4.0 su diversi smartphone oggi e, visto che siamo in tema, vi proponiamo una curiosa modifica per Ubuntu (distribuzione Linux per computer), ispirata ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Si tratta di un tema completo, che offre sia elementi estetici che richiamano la UI Google, sia il font dei caratteri RoBoto sviluppato per la nuova distribuzione Android.


Prima che il 2011 si chidesse vi abbiamo presentato un articolo che mostrava un pc grande come una carta di credito che funzionava con linux, oggi per il vi mostriamo quest'altro gioiellino presentato al CES 2012, ancora più piccolo più o meno quanto una pen drive ma abbastanza potente da far girare una versione di Ubuntu o Android 4.0.

Pagina 4 di 8