I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Anche se le funzionalità di Windows Azure sono molte, un'applicazione potrebbe richiederne solo una. Pensiamo ad esempio a un'applicazione on-premises oppure ospitata che necessiti di archiviare una grande quantità di dati. Un'azienda potrebbe ad esempio desiderare di archiviare i vecchi messaggi di posta elettronica e risparmiare sull'archiviazione senza rinunciare all'accessibilità dei dati archiviati. Un sito Web di news ospitato da un provider potrebbe avere bisogno di una soluzione scalabile e accessibile globalmente per archiviare grandi quantità di testo, immagini, video e profili degli utenti. Un sito dedicato alla condivisione di foto, infine, potrebbe desiderare di affidare a terzi l'archiviazione dei propri contenuti. Tutte queste situazioni sono risolvibili con il servizio di archiviazione di Windows Azure, come illustrato nella figura 13.

 

Figura13: un'applicazione on-premises o ospitata può utilizzare blob o tabelle di Windows Azure per archiviare i propri dati nella cloud.

 

Come accennato in precedenza, un'applicazione on-premises o ospitata può accedere direttamente all'archivio di Windows Azure. Sebbene questo tipo di accesso risulti in genere più lento rispetto all'archiviazione on-premises, è tuttavia più economico, scalabile e affidabile. Per alcune applicazioni si tratta di un compromesso del tutto vantaggioso. Inoltre, anche se non viene mostrato nella figura, le applicazioni possono utilizzare SQL Azure nello stesso modo.

You have no rights to post comments