I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Martedì, 10 Gennaio 2012 14:07

ASUS si conferma il produttore lider di schede madri

Scritto da

Secondo le ultime stime di mercato, ASUS coprirebbe attualmente il 70% del segmento di schede madri Intel X79 con socket LGA 2011, una cifra considerevole che comunque è in netta tendenza con i dati di vendita rilevati a fine 2011.
Sappiamo tutti che AsusTek è il primo produttore mondiale di schede madri e nel 2011 è riuscita a spedire ben 23,5 Milioni di unità in tutto il mondo; per il 2012 la casa taiwanese calcola un ulteriore rialzo a 25 milioni.

Attualmente il colosso vanta anche un netto dominio sulla piattaforma mainstream Intel P67-Z68 con circa il 60% del mercato, una cifra che potrebbe ulteriormente crescere con l’introduzione delle schede madri serie 7 per CPU Ivy Bridge.

Giovedì, 29 Dicembre 2011 09:37

Le prime notizie sui nuovi processori Intel

Scritto da

Intel potrebbe essere in procinto di svelare gran parte della sua prossima generazione di processori a 22 nm Ivy ponte  " probabilmente" l'8 aprile secondo una notizia recente. L'azienda è pronta  per introdurre 25 diversi modelli in totale, tra cui 17 circuiti integrati progettati per l'utilizzo in PC desktop e otto per i notebook e ultrabooks.
Intel annuncerà i seguenti processori desktop nel mese di aprile secondo il rapporto: il Core i7-3770K, 3770, 3770S, 3770T e il Core i5-3570, 3550 e 3450. I processori desktop riferito gamma di prezzo da $ 184 a $ 332. Le CPU notebook Saranno inoltre resi noti: Core i7-3920Qm (1096 dollari), 3820QM ($ 568) e il 3720QM ($ 378).

Mercoledì, 21 Dicembre 2011 14:56

Le novità di Intel per il 2012

Scritto da


Intel per il 2012 ci presenterà molte novità cioè nuovi processori sempre più potenti e darà vita a uno smartphone marchiato intel, di seguito le notizie in dettaglio.

Il sito CPU-World riporta un’interessante tabella con i prezzi dei processori Intel Ivy Bridge; i primi che saranno costruiti con processo produttivo a 22 nm con socket LGA 1155. La tabella che vi proponiamo a seguire indica anche le caratteristiche delle CPU e tra queste spicca il Core i7-3770K, il modello di punta con frequenza base di 3,5 GHz e moltiplicatore sbloccato.

Lunedì, 05 Dicembre 2011 18:43

Intel nuovi processori nel 2012

Scritto da


C'è molta attesa per i nuovi processori Intel della famiglia Ivy Bridge, che dovrebbero prendere il posto degli attuali Sandy Bridge nelle CPU Core i3, Core i5 e Core i7. Le nuove CPU, secondo le ultime fughe di notizie, dovrebbero arrivare sul mercato a partire dal secondo trimestre del 2012, leggermente in ritardo rispetto a quanto previsto.

Ivy Bridge, lo ricordiamo, rappresenta un importante miglioramento per i processori Intel Core i, dato che il processo produttivo a 22 nanometri con tecnologia tri-gate (usata qui per la prima volta) porta a una riduzione dei consumi di circa il 20%, il che si traduce in minor calore da dissipare. All'interno di Ivy Bridge ci sarà inoltre un nuovo core grafico con supporto alle librerie DirectX 11 e incrementi di prestazioni grafiche del 30%, oltre al supporto al PCIe 3.0.

Come si nota infine dalla roadmap raffigurata sopra, i nuovi Ivy Bridge andranno a rimpiazzare in toto i Sandy Bridge per quanto riguarda i modelli di fascia media e medio-alta; la fascia alta e altissima verrà invece occupata dai nuovi Sandy Bridge-E, lanciati di recente. Nella roadmap qui sotto, invece, compaiono anche i processori di fascia più bassa, a partire dai Core i3 fino agli Atom. Mancano, al momento, le versioni mobile, dove Ivy Bridge potrebbe portare ancora più benefici, in virtù del ridotto consumo e della minore dissipazione di calore.

 

Intel ha appena annunciato un nuovo processore Intel Core i7 Extreme, la linea dedicata a chi vuole il massimo dalla propria CPU Intel. Il processore, della famiglia Sandy Bridge, è il Core i7-3960X, che vanta ben 6 core (e 12 thread grazie alla tecnologia Hyper-Threading), clockati a 3.3 GHz con possibilità di raggiungere i 3.9 GHz quando serve, con il Turbo Boost; la cache L3 invece, arriva a 15 MB (2,5 MB per core). Interessante, inoltre, la possibilità di overclockare il processore liberamente, essendo sbloccato (a differenza di alcuni modelli inferiori), fino a un massimo teorico di ben 5.6 GHz. Unici problemi di questa "bestia" sono il prezzo (990 dollari) e il nuovo socket, l'LGA 2011, incompatibile con gli altri Sandy Bridge. Per questo nuovo socket, però, è disponibile già il chipset X79, installato su alcune nuove motherboard di ASUS.

Affianco al processore "Extreme", Intel ha lanciato altri due modelli, Core i7-3930K e Core i7-3820, che condividono il nuovo socket, pur con specifiche tecniche leggermente inferiori. Il primo è infatti un exa-core da 3.2 GHz con moltiplicatore sbloccato (Turbo Boost a 3.8 GHz), con 12 MB di cache L3 (2 MB per core), mentre il Core i7-3820 è un quad core da 3.6 GHz con moltiplicatore bloccato (Turbo Boost a 3.9 GHz) e 10 MB di cache L3 (2.5 MB per core). Per questi due modelli i prezzi sono leggermente più abbordabili: 555 dollari per l'exa-core, mentre il quad-core verrà prezzato quando sarà introdotto sul mercato il primo trimestre del prossimo anno.


Pagina 10 di 11