I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Paper, app che Facebook mette a disposizione dei soli utenti iPhone a partire dal 3 febbraio negli USA. L’idea di Zuckerberg è notevole: invece di aumentare in modo esponenziale le funzionalità core di Facebook, l’azienda vuole attingere al suo database sterminato di notizie, contenuti, foto, video ecc, e proporli all’interno di diverse app per dispositivi mobile, ognuna dedicata a specifiche esigenze ed esperienze d’uso personalizzate.

 

Paper è quindi il primo passo di un progetto più ampio che si concretizzerà nei mesi e, forse, negli anni. Ma di cosa si tratta? Il concetto è molto ampio ed è una sorta di riorganizzazione ragionata del news feed attuale, con un design da quotidiano virtuale di ultimissima generazione. Oggi aprendo l’app mobile di Facebook ci si trova di fronte a un wall infinito che, a seconda degli amici, dei Like, delle storie sponsorizzate ecc, potrebbe mostrare troppi interventi rispetto a quanti si possono (e si vogliono) seguire. Ma soprattutto potrebbe mostrare contenuti che non ci interessano.

facebook2

All’interno di un ambiente sviluppato in senso orizzontale, è possibile selezionare le proprie aree d’interesse e costruire in questo modo il proprio “quotidiano” virtuale.

Paper potrebbe quindi diventare un formidabile strumento di auto-promozione: vedere il proprio contenuto promosso (gratuitamente) da Paper per via della bontà del contenuto e dei like ricevuti, potrebbe generare risultati di visibilità inauditi, e questo a prescindere dall’avere o meno una pagina e promuoverla a pagamento. Paper permetterà In ogni caso, lo proveremo presto, sperando che arrivi in Italia in tempi brevi. 

You have no rights to post comments