I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

È senz'altro possibile affermare che la grande maggioranza delle applicazioni realizzate oggi offre un'interfaccia browser. Tuttavia, per quanto utili, le applicazioni che non fanno altro che accettare e rispondere a richieste browser sono anche limitate. Esistono molte situazioni in cui il software accessibile dal Web deve avviare attività eseguite in background, indipendentemente dalle richieste/risposte relative all'applicazione.

Applicazione Web scalabile con elaborazione in backgroundBlobCodeTabelleUtentiruolodilavoroIstanzadiruoloWebIstanzadi

Consideriamo ad esempio un'applicazione Web per la condivisione di video. Tale applicazione deve poter accettare richieste dal browser, magari da un gran numero di utenti nello stesso istante. Alcune di tali richieste comporteranno il caricamento di nuovi video, ciascuno dei quali dovrà essere elaborato e archiviato per l'accesso in futuro. Far aspettare l'utente mentre si provvede all'elaborazione del video non sarebbe opportuno. Al contrario, la parte dell'applicazione che accetta le richieste dal browser dovrebbe poter avviare un'attività in background che esegua l'elaborazione.

I ruoli Web e di lavoro possono essere utilizzati insieme in questo scenario. Nella figura 10 viene illustrato un esempio di questo tipo di applicazione.

Figura10: un'applicazione Web scalabile con elaborazione in background può utilizzare numerose funzionalità di Windows Azure.

Come l'applicazione Web scalabile descritta in precedenza, questa applicazione utilizza un certo numero di istanze di ruolo Web per gestire le richieste degli utenti. Per supportare un gran numero di utenti simultanei, utilizza tabelle per archiviare le informazioni sui relativi profili. Per l'elaborazione in background si affida invece alle istanze di ruolo di lavoro, passando loro le attività tramite le code. In questo esempio, le istanze di ruolo di lavoro utilizzano i dati nei blob, ma sono possibili anche altre situazioni.

L'esempio mostra come un'applicazione può utilizzare in combinazione molte delle funzionalità di base di Windows Azure: istanze di ruolo Web e di lavoro, blob, tabelle e code. Inoltre, sebbene non sia illustrato nella figura, un'applicazione di condivisione video può utilizzare la rete CDN di Windows Azure per velocizzare l'accesso. Non tutte le applicazioni necessitano di tutte le funzionalità, ma averle a disposizione è essenziale in scenari complessi come questo.

You have no rights to post comments