I COOKIE CI PERMETTONO DI MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA UTENTE CONTINUANDO A NAVIGARE SU QUESTO SITO ACCETTI IL LORO IMPIEGO 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

TuneIn Radio

Partiamo subito con il pezzo da 90. TuneIn Radio è una delle applicazioni più amate e scaricate del Play Store, tant’è che, sondando un po’ il terreno per scoprire con cosa gli utenti ascoltano la radio, non ci siamo mai imbattuti in un software che non sia quello sopracitato.  A quest’app non manca praticamente niente: permette di cercare varie radio, segnala quelle più vicine, consente l’aggiunta nei preferiti tanto del brano quanto della stazione, integra anche l’ascolto di podcast e consiglia le radio che si addicono al gusto dell’utente. Insomma, praticamente impeccabile. Se poi volete registrare quello che ascoltate non vi resta che acquistare la versione Pro a soli 0,70€.

 

XiiaLive Lite

Una buona alternativa a TuneIn Radio è indubbiamente XiiaLive, disponibile sia in versione che Lite che a pagamento al costo di 3,25€. Molte delle sue funzioni sono simili a quelle del concorrente come la ricerca per generi, la presenza dei preferiti e l’ottima ricerca; in più però troviamo la funzione di tag, così da non perdere le canzoni che più vi sono piaciute, e una marea di impostazioni che garantiscono una personalizzazione davvero impressionante sia da un punto di vista dell’interfaccia e dei controlli ma anche e soprattutto per quel che riguarda l’audio. Utilissima la funzione Sleeper time che spegne la radio automaticamente, così se vi addormentata o la dimenticate accesa non continuerà a funzionare ad oltranza.

Spreaker

Se c’è un’applicazione che non può mancare in una lista come la nostra di oggi è proprio Spreaker, che da qualche tempo ha cominciato a diffondersi in modo prepotente anche in Italia.  L’app permette di ascoltare i podcast, sia live che in differita, navigando tra le tre schede a vostra disposizione: Near You, Popular e Your Favorite. Non manca poi la possibilità di trasmettere proprio come dal sito web, anche se manca la console che caratterizza la versione per browser. Per quanto riguarda l’interfaccia è sicuramente quella più semplice e intuitiva di questa lista, per cui vi troverete subito a vostro agio e vi orienterete senza problemi.

You have no rights to post comments